AREA CLIENTI

Area Clienti

Condizioni specifiche di fornitura gas

Vea energia ambiente garantisce almeno le condizioni minime di fornitura indicate dalle Delibere 229/01, 164/08 e 64/09 dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, e successive modifiche e integrazioni.

1. Lettura
La Società assicura quattro letture nell'arco dell'anno termico, compatibilmente con le possibilità di accesso al misuratore installato all'interno della proprietà privata del Cliente, di norma eseguite alla fine dei mesi di: febbraio, giugno, settembre, dicembre.

2. Periodicità di fatturazione
La Società emette, di norma, quattro fatture all'anno, la cui periodicità è connessa al periodo di lettura. Le fatture della nostra Società sono, pertanto, tutte a conguaglio.
La Società è disponibile a fatturare mensilmente le utenze con consumi superiori a 5.000 mc/anno, senza alcun onere aggiuntivo.

3. Modalità di calcolo dei consumi
La fatturazione avviene, di norma, in base ai consumi effettivamente rilevati dagli incaricati della Società. Nel caso di mancata lettura del misuratore, e limitatamente ai contatori installati all'interno della proprietà privata del Cliente, la fatturazione sarà basata sui dati storici del Cliente o sulla base di stime comparative per tipologie di consumo equivalenti, tenendo conto di ogni elemento utile a individuare il presumibile consumo relativo al periodo in esame.

4. Tempi e modalità di pagamento della bolletta
Il termine di scadenza per il pagamento delle bollette non è mai inferiore a 20 (venti) giorni dalla data di emissione, con le modalità in essa indicate.

5. Interessi di mora in caso di ritardato pagamento
Qualora il Cliente non rispetti il termine di pagamento della bolletta, la Società richiederà al Cliente, oltre il corrispettivo dovuto, la corresponsione di interessi di mora calcolati su base annua e pari al tasso ufficiale di riferimento, così come definito ai sensi dell'art. 2 del D. Lgs. 24 giugno 1998, n. 213, aumentato di 3,5 punti percentuali.
Il Cliente buon pagatore è tenuto al pagamento del solo interesse legale per i primi dieci giorni di ritardo.

6. Modalità e tempi di sospensione della fornitura
In caso di mancato pagamento della bolletta, e trascorsi almeno 30 giorni dal termine di scadenza indicato, la Società invia al Cliente una comunicazione a mezzo di lettera raccomandata indicante il termine ultimo (non inferiore ai 10 giorni dall’inoltro della missiva) entro cui il Cliente deve provvedere al pagamento della bolletta insoluta, le modalità di comunicazione dell’avvenuto pagamento alla Società, i tempi entro i quali, in costanza di mora, la fornitura di gas può essere sospesa, nonché i costi delle eventuali operazioni di sospensione e di riattivazione della fornitura. Detta comunicazione ha valore di costituzione in mora.
La Società, in ogni caso, non richiederà al Distributore gas la sospensione della fornitura al Cliente finale:
  • in assenza di precedente comunicazione scritta;
  • quando la ricevuta di avvenuto pagamento sia stata effettivamente presentata in originale alla Società, anche oltre i termini indicati dalla comunicazione inviata a mezzo raccomandata;
  • nel caso in cui l’importo della bolletta sia inferiore all’ammontare del deposito di garanzia;
  • prima del termine ultimo indicato nella comunicazione inviata a mezzo raccomandata;

La Società si riserva il diritto, anche senza preavviso, di sospendere la fornitura di gas nel momento in cui accerti l’appropriazione fraudolenta del bene, di manomissione e rottura dei sigilli del contatore, ovvero di utilizzazione degli impianti in modo non conforme alle modalità indicate nel contratto.

7. Rateizzazione del pagamento
La nostra Società consente ai propri Clienti la rateizzazione dell'importo indicato in bolletta, almeno nelle seguenti eventualità:
  • in tutti i casi nei quali l'eventuale importo a conguaglio sia superiore al doppio dell'addebito più elevato fatturato nelle bollette stimate o in acconto ricevute successivamente alla precedente bolletta di conguaglio;
  • per tutti i Clienti ai quali, a seguito di malfunzionamento del misuratore per causa non imputabile al Cliente, venga richiesto il pagamento di corrispettivi per consumi non registrati dal contatore;
  • per i Clienti con gruppo di misura accessibile a cui, a causa di una o più mancate letture, sia richiesto il pagamento di un conguaglio.

La nostra Società , in ogni caso, è disponibile a considerare tutte le richieste di rateizzazione di bollette di importo superiore a 50,00 euro.

8. Deposito cauzionale
Al momento della stipula del contratto la nostra Società richiederà, di norma, un deposito cauzionale, a titolo di garanzia di futuri pagamenti, di:
  • 20 euro per consumi inferiori a 500 mc/anno;
  • 70 euro per consumi compresi tra 500 e 5.000 mc/anno;
  • 100 euro per consumi compresi tra 5.000 e 10.000 mc/anno
  • una mensilità di consumo medio annuo attribuibile al Cliente, per consumi superiori a 10.000 mc/anno.

Il deposito di garanzia sarà restituito non oltre 30 (trenta) giorni dalla cessazione degli effetti del contratto di vendita, maggiorato degli interessi legali.

9. Domiciliazione bancaria o postale
La domiciliazione bancaria o postale è considerata forma di garanzia equivalente al deposito cauzionale per i clienti con consumi inferiori a 5.000 mc/anno.

10. Reclami
I Clienti della nostra Società possono inoltrare reclamo con ogni mezzo utile (lettera semplice, raccomandata, fax, e-mail, ecc.) che consenta comunque di accertare la data del ricevimento. La nostra Società si impegna a tenere conto di particolari esigenze specifiche di clienti anziani o disabili.

« Torna Indietro